Counseling Aziendale

A cosa serve il Counseling Aziendale

Nelle aziende, nelle organizzazioni e nel mondo del lavoro in generale, il bisogno di supportare e sostenere le risorse umane è in costante e continua crescita. I momenti di difficoltà, i disagi e le insoddisfazioni personali influiscono spesso sulle prestazioni lavorative e rallentano il processo di crescita formativa e produttiva del soggetto, oltre che essere di ostacolo al raggiungimento degli obiettivi delle stesse organizzazioni.

WHAT

 

Il Counseling Aziendale si pone come una valida relazione d’aiuto, che mira alla promozione del benessere e del “miglior essere” della persona, valorizzando le capacità individuali, e indirizzando le energie e le motivazioni dei singoli verso sviluppi coerenti con le esigenze dell’azienda e del mercato, applicando una serie di tecniche proprie del counseling: ascolto attivo, empatia, comunicazione assertiva, rispetto, ascolto e sospensione del giudizio.

Il Counseling Aziendale si pone quindi i seguenti obiettivi:

  • Agevolare la comunicazione all’interno dell’azienda;
  • Aumentare il benessere e la felicità nei contesti lavorativi;
  • Far crescere la motivazione al lavoro;
  • Migliorare la qualità del lavoro in termini di efficacia e di efficienza;
  • Offrire sostegno in situazioni conflittuali e di disagio;
  • Ridurre l’assenteismo;
  • Aumentare la produttività.

 WHO

 

Si lavora insieme all’imprenditore e al gruppo di riferimento aziendale per iniziare a diffondere il concetto di organizzazioni positive, in cui le persone possano fiorire.

 WHERE

 

Il servizio viene svolto presso l’azienda cliente o in location appositamente individuate e condivise per la formazione. Si svolgono anche interventi “one to one”, nel caso ci siano persone interessate su temi legati al mondo del lavoro e a dinamiche organizzative.

 WHEN

 

Si inizia quando in azienda si capisce, a livello di cultura organizzativa, che le cose non possono più andare avanti in quel modo e qualcosa bisogna fare, per realizzare un salto di qualità a livello organizzativo e quantico.

 WHY

 

Il Counseling Aziendale può diventare quindi uno strumento di sviluppo della felicità al lavoro generando un vero e proprio vantaggio competitivo.

Le rilevazioni statistiche stanno, infatti, dimostrando che:

  • L’infelicità ci costa cara: l’87% dei lavoratori dipendenti nel mondo è demotivato e circa 500 miliardi di dollari vanno in fumo per mancata produttività solo negli USA (Gallup 2012).
  • La felicità al lavoro paga: 20 anni di ricerche e numeri dimostrano che la felicità, la positività e il  “miglior essere” delle persone incrementano ogni aspetto e risultato di business: +44% retention (Gallup); +37% vendite (Seligman); +300% innovazione (HBR); +31% produttività (Shawn Achor); -125% burnout (HBR); -66% assenteismo per malattia (Forbes); -55% turnover(Gallup);

La tua azienda ha bisogno di un Counselor?