Chi sono

Chi sono

Piacere, sono Luca Gandolfi, counselor aziendale.
Sono una persona che ama la semplicità, l’autenticità, la comunicazione diretta, oltre che la chiarezza. Questi sono i principi che hanno ispirato la mia crescita personale e professionale e che mi hanno portato ad intraprendere la professione di Counselor, dove questi principi sono stati valorizzati in modo sinergico.

L’amore per la terra, per l’acqua e per la natura in generale, di fronte alla quale rimango entusiasmato e senza parole, mi creano suggestione e rispetto nello stesso tempo e sono un altro aspetto che mi caratterizza.

In quest’ottica, anche i numeri hanno costituito un modo molto concreto con cui realizzare questi principi e valori, oltre a caratterizzare la mia storia.

Il mio percorso umano e professionale ha sempre visto emergere quello che è l’amore per il sapere e la conoscenza e l’amore per le persone, rispetto alle quali mi sono sempre emozionato: la conoscenza della loro storia, del loro mondo, con il quale entrare in contatto sempre e comunque “in punta di piedi”, ha sempre esercitato su di me un grande fascino e ho sempre intuito quanto fosse importante l’aspetto relazionale.

Questa mia caratteristica personale ha trovato espressione nel Counseling, andando a caratterizzarmi secondo una modalità che si integra con la mia parte più numerica, ma che costituisce a ben vedere una faccia delle due che mi caratterizzano.

Dal punto di vista degli studi, dopo essermi formato in modo molto concreto nel campo della gestione amministrativa lavorando in aziende di varie dimensioni (dalla multinazionale giapponese all’azienda calzaturiera locale), ho sempre cercato di approfondire il sapere, prima con una Laurea in Discipline Economiche e poi un Master in Gestione d’Impresa. Questi percorsi mi hanno educato alla gestione dell’azienda, non solo nel suo aspetto numerico, bensì anche umanistico nell’ambito delle risorse umane. Infatti da lì è iniziato a crescere in modo molto forte il mio amore verso le persone, che ho iniziato a coltivare durante il Master; in quel contesto sono entrato in contatto con il mondo delle emozioni, costituendo la base per il mio sviluppo in campo umanistico relazionale.

È venuta da se quindi l’unione di questi due aspetti in una unica figura di Counselor Aziendale, coniugando  sia il mio amore verso le organizzazioni ed il loro funzionamento che l’interesse verso le persone.

La mia mission è quella di far star meglio le persone nelle proprie organizzazioni, di comunicare meglio sul proprio posto di lavoro, ascoltandosi e, perché no, essendo anche un po’ più felici di lavorare insieme, con obiettivi ben chiari e senza per questo perdere il gusto del sorriso sul lavoro e nel lavoro.

A cosa serve il Counseling Aziendale?